ELEZIONI / Spadoni (Civica Popolare Lorenzin) incontra la Cooperazione

Giovedì 1 Marzo 2018 - Bagnacavallo, Bassa Romagna

Alla presenza di rappresentanti del mondo cooperativistico presso la Casa dei Conti Guidi di Bagnacavallo si è svolta una conferenza stampa della Lista Civica Popolare Lorenzin introdotta da Domenico Poletti responsabile di “Civici per l’Europa” del territorio. È poi intervenuto il candidato alla Camera di Civica Popolare Lorenzin Gianfranco Spadoni.

“Il Movimento cooperativo rappresenta il nucleo originario e riassume ogni forma di mutualità. Si tratta di un mondo veramente “speciale” concepito quale strumento per la costruzione di rapporti economici e sociali più equi. E’ anche vero che nel tempo ci sono stati anche casi molto eclatanti di chi ha approfittato per fare i propri interessi personali ma non possiamo buttare via il classico bambino con l’acqua sporca. In questo momento politico, tra l’altro, tutti stanno cercando voti e tornano a frequentare il mondo Cooperativo dopo averlo attaccato pesantemente. Perfino Luigi Di Maio ha manifestato recentemente il suo apprezzamento per il mondo cooperativo dopo averlo sempre denigrato."

 

"La nostra lista Civica Popolare Lorenzin è una delle pochissime che grazie a uno dei suoi leader Pierferdinando Casini possa vantare anni di sostegno al Movimento ed in proposito voglio proprio citare proprio le sue parole di qualche anno fa ad un incontro col mondo cooperativo e che sono quanto mai attuali e rappresentano una pietra miliare per il nostro programma: “Io ho sempre detto che quando la cooperazione abbina socialità e mutualismo a imprenditorialità, professionalità e internazionalizzazione è una cooperazione che serve al Paese “. Non si può certamente accettare l'idea che la cooperazione sia un problema per l'Italia. Certo, il malcostume c'è ovunque, ma la cooperazione è una risorsa per l'Italia ed è una straordinaria risorsa quando soprattutto è una buona cooperazione come quella presente sul nostro territorio."

 

"Credo fermamente, infatti, che la vocazione solidale dell’ esperienza imprenditoriale cooperativistica costituisca una risorsa irrinunciabile per il nostro Paese, che merita di essere meglio tutelata e valorizzata. La sua forza è costituita dalla capacità di coniugare la spinta verso il mercato alle esigenze di solidarietà e mutualità. L'obiettivo, dunque, è quello di moltiplicare le opportunità di occupazione e il benessere di tutta la collettività: la scelta cooperativa diventa così, oltre che motore di sviluppo, anche strumento di coesione e di stabilità sociale” ha concluso Gianfranco Spadoni candidato alla Camera “Civica Popolare” Lorenzin.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.