Unione: tante opportunità di lavoro per i giovani con i nuovi bandi per la formazione-lavoro

Sabato 24 Febbraio 2018 - Bassa Romagna
Immagine di repertorio

Sono in corso sei procedure per assunzioni con contratti di formazione e lavoro (Cfl)

Con l’inizio del 2018, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha deciso di puntare sulle nuove generazioni, promuovendo politiche di reclutamento indirizzate alla fascia più giovane della popolazione. Sul sito dell’Unione, nella sezione dedicata ai bandi di concorso, sono infatti in corso sei procedure, mentre ne sono state chiuse 14 nei mesi trascorsi. Non solo opportunità di lavoro, ma anche di formazione delle nuove leve in diversi campi quali la comunicazione, la contabilità e le risorse umane.

 


Il contratto di formazione e lavoro (Cfl) è infatti una forma contrattuale flessibile che ha la finalità di agevolare l’inserimento professionale di giovani di età non inferiore ai 18 anni e non superiore ai 32 mediante un’esperienza lavorativa e formativa che consenta di acquisire le capacità professionali richieste dal contesto organizzativo in cui si è inseriti.


Può essere utilizzato per reclutare professionalità elevate (per le quali è richiesto il diploma di laurea) e intermedie (diploma di maturità): nel primo caso la durata del Cfl è di 24 mesi e l’obbligo formativo da parte del datore di lavoro non può essere inferiore a 130 ore; nel secondo caso la durata del Cfl è di 12 mesi e l’obbligo formativo non può essere inferiore a 20 ore.


Al termine del rapporto l’amministrazione è tenuta ad attestare l’attività svolta e i risultati formativi conseguiti dal lavoratore e il contratto può essere trasformato in contratto di lavoro a tempo indeterminato. In tal caso il periodo di formazione e lavoro viene computato a tutti gli effetti nell’anzianità di servizio.


Di seguito il link da dove è possibile accedere alle selezioni in corso: www.labassaromagna.it/Unione-dei-Comuni/Bandi-di-concorso/Concorsi-Pubblici-nella-Bassa-Romagna/Selezioni-aperte.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.