Piazzolla Tango/En Tus Ojos, al Masini di Faenza San Valentino si festeggia a ritmo di tango

Lunedì 12 Febbraio 2018

Mercoledì 14 febbraio alle 21

Tutta la sensualità del tango e le meravigliose musiche di Astor Piazzolla saranno protagonisti sul palcoscenico del Teatro Masini di Faenza mercoledì 14 febbraio alle 21. Lo spettacolo Piazzolla Tango/En Tus Ojos vedrà protagonista la Compagnia Naturalis Labor ed è stato ideato, coreografato e diretto da Luciano Padovani.

 

 

Dopo La Catedral e il recente e applauditissimo Romeo y Julieta Tango, Luciano Padovani con la sua compagnia tornano a proporre uno spettacolo dove la danza e il tango si fondono in un unico linguaggio, per raccontare Piazzolla e la sua musica. È un Piazzolla travagliato, inseguito dai suoi stessi pensieri. Perseguitato dalle sue stesse note ma accompagnato da una figura femminile, la sua musa ispiratrice, cui a momenti resiste e a momenti si abbandona. C’è tutta l’ambiguità della sua vita vissuta in bilico tra tradizione e innovazione. C’è la sua visione del tango e della musica. C’è la sua voglia di stare sempre in un altro luogo del mondo. Una barchetta di carta “appare” all’inizio dello spettacolo sulla sua scrivania, a rappresentare la sua voglia di “emigrare”.

 

Accompagnano lo spettatore alcune tra le più belle composizioni di Astor Piazzolla, le musiche create appositamente dal compositore e musicista Carlo Carcano (già autore delle musiche di altri spettacoli della compagnia e noto musicalizador di tango) ed un cast di danzatori/tangueros italiani ed argentini.

 

Piazzolla fu una figura controversa nei confronti degli argentini, sia musicalmente che politicamente, come incapace di prendere posizione decide di non scegliere tra musica classica e tango, ma di unire le sue due anime per creare composizioni “quasi” classiche per struttura ed elaborazione, servendosi di tutti gli strumenti espressivi della musica colta e del jazz. Con innesti e fusioni spregiudicate. È in egual misura elogiato all’estero per il suo talento creativo e denigrato nel suo Paese: è stato infatti considerato un traditore dai suoi stessi connazionali per aver osato in un campo, il tango, ritenuto intoccabile, con sperimentazioni ed armonizzazioni ardite.

Biglietti: da 14 a 25 € + ddp, con sconti per over 65, under 27, possessori di abbonamenti ad altre rassegne della Stagione 2017/18 del Teatro Masini, possessori di Carta DOC e YoungER Card.
Prevendite: mercoledì 14 febbraio dalle ore 10 alle ore 13 presso la Biglietteria del Teatro Masini.
Prenotazioni telefoniche tutti i giorni feriali dalle ore 10 alle ore 13 al numero 0546/21306.
Prevendita on line: www.vivaticket.it
Info: 0546/21306 e www.accademiaperduta.it



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.