Niente spazi comunali a chi inneggia al fascismo: approvato odg di Bellalfonsine, contrario il M5S

Mercoledì 31 Gennaio 2018 - Alfonsine
Fascisti attorno a Benito Mussolini

Il consiglio comunale di Alfonsine ha approvato nella seduta del 30 gennaio 18 l'ordine del giorno che presentato dall'avv. Claudio Fabbri, Capogruppo di Bellalfonsine, col quale è stato chiesto al Sindaco ed alla giunta di continuare e potenziare l'impegno antifascista in ogni attività, specialmente con le scuole per mantenere viva la memoria storica e la storia locale.

 

Lo stesso ordine del giorno ha impegnato  l'amministrazione comunale a non concedere l'uso di spazi comunali a chi si richiama al fascismo e al nazismo in tutte le sue forme, istiga all'odio ed alla discriminazione razziale e sessuale, all'antisemitismo e professa l'intolleranza.

ù"Sono molto soddisfatto - afferma il Capogruppo di Bellalfonsine - che il Consiglio comunale abbia raccolto l'invito proposto da Bellalfonsine in maniera così ampia e decisa. Chi ricopre cariche istituzionali, come il consiglio comunale, non può che essere antifascista e fedele alla Costituzione".

 

"Mi sorprende però - continua Fabbri - l'atteggiamento del Movimento 5 stelle che ha votato contro dicendo di condividere lo spirito dell'iniziativa ma di non ritenere corretto non concedere l'uso di strutture e spazi comunali a chi si professa contrario ai valori della Costituzione e invita all'odio e discriminazione ed al nazifascismo perché, cogliendo il senso delle parole dei grillini, questo sarebbe un provvedimento liberticida e comunque sarebbe compito di prefetto o questore".

"BellAlfonsine - conclude Fabbri - pensa invece che a chi professa odio e intolleranza, razzismo e fascismo, gli spazi comunali non possano essere concessi e pertanto proporrà quanto necessario per adeguare i regolamenti comunali in tal senso".



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.