Firmata la convenzione per la realizzazione del Circondario sud-est di Bagnacavallo

Venerdì 22 Dicembre 2017 - Bagnacavallo

È l'interconnessione della A14dir con la S.P. 253 San Vitale nel comune di Bagnacavallo in località Borgo Stecchi - Il presidente della Provincia Michele de Pascale: “Un’opera infrastrutturale di rilevanza strategica”

Il 19 dicembre la Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Ravenna e il Comune di Bagnacavallo hanno sottoscritto la convenzione per la realizzazione dell'interconnessione della A14dir con la S.P. 253 San Vitale nel comune di Bagnacavallo in località Borgo Stecchi, che, utilizzando il tratto liberalizzato della A14 dir compreso tra sp n.8 Naviglio sud e la sp n.253R San Vitale, consente la realizzazione del Circondario sud-est di Bagnacavallo.

“Si tratta di un’opera infrastrutturale di valenza strategica per il sistema della mobilità del territorio – commenta il presidente della Provincia di Ravenna Michele de Pascale – un intervento importantissimo non solo dal punto di vista locale, toccando una significativa area produttiva di Bagnacavallo, ma anche per tutta la Romagna. Adesso subito al lavoro per entrare nella fase operativa”.

La Regione Emilia Romagna, la Provincia di Ravenna e il Comune i Bagnacavallo, con la sottoscrizione di tale convenzione, hanno condiviso la necessità di incrementare il livello di servizio e di sicurezza del nodo di Bagnacavallo e di decongestionare e razionalizzare l'accessibilità e la fruibilità del territorio e hanno garantito la copertura finanziaria a tale nuova infrastruttura dell’importo complessivo di 5.800.000 euro dando così il concreto avvio all'iter realizzativo.

In forza della predetta convenzione l’opera sarà finanziata, dalla Regione Emilia Romagna per 3.200.000,00 euro, dalla Provincia di Ravenna per 2.500.000 euro e dal Comune di Bagnacavallo attraverso il concorso finanziario di aziende private del territorio interessato dall'intervento.

“La firma della convenzione – sottolinea il sindaco di Bagnacavallo Eleonora Proni – è un importantissimo risultato per il nostro territorio. La nuova interconnessione avrà infatti un impatto strategico molto rilevante potendo svolgere la funzioni di circondario sud-est di Bagnacavallo, in modo da ridurre il traffico di attraversamento del centro urbano e si tradurrà al tempo stesso in un notevole vantaggio logistico per le imprese. Ringraziamo perciò la Regione e la Provincia per il lavoro svolto finora e le imprese di Bagnacavallo che hanno deciso di contribuire al finanziamento dell’opera, per la quale attendiamo già nel 2018 la redazione del progetto”.

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.
  • Finalmente!! Dal momento che i 3 storici passaggi livello ormai sono diventati "opere d'arte" e non si toccano, mi sembra un po' come la scoperta dell'acqua calda!!!

    22/12/2017 - Roberto

  • Questa è la dimostrazione che questa opera la si poteva pensare anche dieci anni fa' anziché insistere su un circondario parallelo alla A14 bis con costi e danni ambientali tre volte tanto il costo stimato,doveva arrivare in provincia un assessore comunista per modificare quel progetto irrealizzabile ?

    23/12/2017 - il rosso

  • E il problema del passaggio a livello sulla naviglio quando pensa di risolverlo comune di Bagnacavallo? Ormai sono 15 anni che i cittadini aspettano la soluzione al problema che tutti i giorni ci troviamo davanti. Una nuova interconnessione con la diramazione autostrada a chi farà comodo?

    23/12/2017 - ambra

  • bravo Roberto, chiudiamo i 3 passaggi a livello e alziamo un muro!

    24/12/2017 - Frenk



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.