Un albero di Natale con i colori del mondo alla scuola primaria "Garibaldi" di Lugo

Venerdì 15 Dicembre 2017 - Lugo
Albero di Natale "eTwinnig"

L'opera, realizzata con il contributo dei bambini di undici Paesi diversi, si può ammirare oggi, venerdì 15 dicembre, alle ore 20.30 nel plesso di via Cardinal Massaia

È un albero di Natale internazionale quello allestito alla scuola primaria “Garibaldi” di Lugo. Gli addobbi, infatti, sono opera degli alunni di tredici istituti sparsi in undici Paesi: dalla Turchia alla Polonia, dall’Ucraina al Portogallo, passando per Moldavia, Romania, Croazia, Grecia e Spagna. È possibile ammirare l'albero da oggi, venerdì 15 dicembre alle ore 20.30, nel corso dell'annuale open day del plesso di via Cardinal Massaia.

L'iniziativa è il primo frutto dell'adesione della scuola lughese alla community europea eTwinnig, che riunisce oltre 526mila insegnanti di 36 Paesi in progetti gemellaggio, realizzati tramite una piattaforma informatica che permette a docenti e scolari di collaborare in tempo reale, condividendo uno “spazio di lavoro virtuale”.

"Questo primo progetto rispecchia la nostra idea di didattica innovativa e di educazione alla multiculturalità, basata sullo scambio, sulla collaborazione e sulla solidarietà - spiega Maria Pia Zaniboni, referente di plesso della “Garibaldi”. - È questo lo spirito del Natale così come noi lo intendiamo: una festa che vuole unire identità diverse, non dividerle».

In concreto, ogni scuola ha realizzato degli addobbi, che ha poi spedito agli altri istituti aderenti al progetto. In questo modo, ogni partecipante ha potuto adornare un proprio albero di Natale con il contributo di tutti gli altri.

Nata nel 2005 su iniziativa della Commissione Europea, eTwinning è la più grande community europea di insegnanti attivi nei gemellaggi elettronici tra scuole. Oltre ai 28 Stati membri dell’Unione Europea, aderiscono alla rete Albania, Bosnia-Erzegovina, Macedonia, Liechtenstein, Islanda, Norvegia, Serbia, Turchia, Armenia, Azerbaijan, Georgia, Moldavia, Ucraina e Tunisia.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.