Cotignola: si è insediata la nuova consulta dei ragazzi

Giovedì 14 Dicembre 2017 - Cotignola
Insediamento della consulta dei ragazzi di Cotignola

I componenti, in carica per dodici mesi, saranno i promotori delle proposte dei loro coetanei

Giovedì 7 dicembre nell’aula magna delle scuole medie “Luigi Varoli” di Cotignola si è insediata la nuova consulta dei ragazzi, che resterà in carica dodici mesi. I componenti, 18 effettivi e 18 supplenti, hanno tra gli 11 e i 14 anni e rappresentano tutte le classi della scuola secondaria di primo grado. Alla presenza dell’intera giunta comunale, i ragazzi hanno eletto quale presidente Matteo Oltrecolli e vicepresidente Pietro Dapporto.

 

I componenti della consulta saranno i promotori delle proposte ricevute dai loro coetanei e avranno il compito di concretizzarle. In passato, i progetti realizzati sono stati cineforum, tornei sportivi e la partecipazione a eventi già consolidati come per esempio il gran premio delle Vap, le vetture a pedali. Il presidente e il vicepresidente parteciperanno inoltre agli incontri del progetto conCittadini, promosso dell’assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna: si riuniranno con i rappresentanti delle consulte dei ragazzi degli altri otto comuni dell’Unione della Bassa Romagna per organizzare la partecipazione alla Marcia per la legalità, in programma a Lugo nel mese di aprile 2018.

 

I componenti della consulta dei ragazzi sono: Rebecca Gologan, Alessandro Amendolea, Aurora Tronconi, Leonardo Sartacci, Rossella Margarita, Diego Proni, Chiara Missiroli, Alessandro Galli, Sofia Piselli, Matteo Oltrecolli, Mariasole Ravagli, Pietro Dapporto, Michelle Ricci, Nicholas Casadio, Letizia Gasperoni, Samuel Degiovanni, Giulia D’Auria Cullmann, Lorenzo Corradossi. Supplenti: Monica Benni, Klevi Picari, Viola Melandri, Lorenzo Fabbri, Giorgia Baioni, Maicol Logozzo, Kathleen Contarini, Noah Mberwa, Camilla Rimorini, Sebastiano Fabbri, Celeste Bassi, Bilel El Forceau, Elias Wube, Ilyas Abbar, Margherita Ramundo, Luca Casadio, Aisosa Amufua, Nicolò Leoni.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.