Medicina narrativa: alla biblioteca Trisi di Lugo il secondo incontro della rassegna

Giovedì 14 Dicembre 2017 - Lugo

Giovedì 14 dicembre alle 17.30

Giovedì 14 dicembre alle 17.30, nella sala “Codazzi” della biblioteca “Fabrizio Trisi” di Lugo, si terrà il secondo del ciclo di tre incontri dedicati alla medicina narrativa, organizzati dall’associazione culturale ViviAmo le Parole, con il patrocinio del Comune di Lugo e di OMNI - Osservatorio Medicina Narrativa Italia.

 

Dopo la soddisfazione per l’esordio del 21 novembre scorso, tutto è pronto per il secondo appuntamento con  le letture dedicate alla medicina narrativa, intitolato “Le parole della cura”, che questa volta potrebbe avere come sottotitolo: “La malattia come tramite di cambiamento”.

 

Le letture sono sempre curate da Giulia Reina - socia di OMNI e di ViviAmo le Parole. Quelle affrontate in questo secondo incontro - dalla storia di Laura, sottoposta a trapianto, a quella di Luisa, diabetica dall’adolescenza, e, autobiograficamente, della stessa Giulia - hanno tutte al loro centro il racconto del cambiamento portato alla vita delle autrici/protagoniste dall’incontro con la malattia. Per le organizzatrici, ciò che risulta fondamentale (e per certi versi rivoluzionario) nell’idea veicolata dalla medicina narrativa è che i tutti pazienti - come Laura, Luisa o Giulia - hanno la possibilità di diventare protagonisti e partecipare attivamente al loro processo di cura proprio attraverso la narrazione e la parola, non necessariamente scritta ma anche solo raccolta dal curante. Ed è questo che le letture del ciclo “Le parole della cura” vogliono raccontare.

 

Giovedì 14 dicembre le letture inizieranno con il libro di Laura Mazzeri, Tra due vite, in cui l’autrice racconta, come ben spiegato nel sottotitolo - L’attesa, il trapianto, il ritorno - il periodo che precede e segue il suo trapianto di fegato. Anche la storia di Giulia - tratta dal suo libro Bruchi rospi serpenti - racconta di un cambiamento di vita generato (o, meglio, rigenerato) da una malattia della pelle. E anche qui il sottotitolo del libro - Cambiare pelle a un passo dal baratro - dice molto, anzi quasi tutto, dell’idea della malattia come fonte di cambiamento di vita. Le letture termineranno con alcuni brani da Del diabete, dell’amore e di altre briciole di vita, scritto da Luisa Codeluppi. In questo caso l’autrice, scopertasi diabetica negli anni dell’adolescenza, percepisce la difficoltà di adattare la propria vita al diabete come un cambiamento a cui in parte si adatta e in parte rifiuta.

 

Gli incontri del ciclo sono a ingresso gratuito e della durata di circa un’ora. Al termine, ci sarà spazio per i racconti e le considerazioni del pubblico intervenuto. Tutti i volumi letti nel corso degli incontri, con l’aiuto degli editori, saranno donati alla biblioteca Trisi, per cui al termine il pubblico interessato potrà anche prenderli a prestito per completarne la lettura.

 

Il terzo e ultimo incontro del ciclo di letture “Le parole della cura” avrà luogo sabato 13 gennaio 2018, alle ore 11. Altre informazioni sull'iniziativa al link https://viviamoleparole.wordpress.com/2017/12/11/le-parole-della-cura-i-pazienti-narratori-giovedi-14-dicembre-continuano-le-letture-a-lugo-biblioteca-trisi/.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.