Massa Lombarda: al ristorante Ellepi si è svolta la cena di solidarietà per gli ospiti della Caritas

Lunedì 11 Dicembre 2017 - Massa Lombarda
Cena per la Caritas alla pizzera Ellepi

Anche quest’anno il ristorante-pizzeria Ellepi di Massa Lombarda ha organizzato una cena di solidarietà, offerta ai volontari della Caritas e ai cittadini che si rivolgono quotidianamente alla struttura. La cena si è svolta il 5 dicembre e per l’occasione il sindaco Daniele Bassi e la vicesindaca Carolina Ghiselli hanno portato il saluto dell’Amministrazione comunale. 

 

La generosità di Sergio e della mamma Giovanna, proprietari del ristorante, si sono espresse attraverso questo gesto di grande carità e solidarietà, che si affianca a quanto quotidianamente fa la Caritas parrocchiale di Massa Lombarda - ha sottolineato Daniele Bassi -. Aiutare Caritas nello svolgimento delle proprie azioni nei confronti di quei cittadini che sono in difficoltà significa, per chi amministra un territorio, non solo adempiere a un dovere morale, ma anche dare impulso alla realizzazione di una più profonda e diffusa sensibilità solidale”

 

“Riteniamo importante partecipare e dare supporto alle attività attuate nella nostra comunità finalizzate ad aiutare coloro che si trovano in difficoltà - ha commentato Carolina Ghiselli -. Infatti, grazie a coordinatori don Pietro Marchetti e Marilena Franti, in collaborazione con le assistenti sociali e l’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Massa Lombarda, è stato da tempo istituito un tavolo di confronto che tiene monitorate le situazioni di alcune famiglie che afferiscono sia a Caritas, sia ai servizi Sociali. Queste azioni confermano la grande attenzione mostrata dall’Amministrazione guidata da Daniele Bassi nei confronti delle varie situazioni di bisogno”.

 

La Caritas di Massa Lombarda: oltre a fornire generi di prima necessità o vestiario ai bisognosi, svolge anche un lavoro di ascolto attraverso colloqui che i volontari effettuano giornalmente, per portare un supporto anche sul piano psicologico. Importanti sono anche le donazioni che molti cittadini, che permettono alla Caritas di provvedere ai tanti bisogni delle tante famiglie in difficoltà. Le famiglie assistite sono in prevalenza di nazionalità marocchina, seguite da quelle di nazionalità italiana, albanese e senegalese, poi famiglie provenienti da Congo, Tunisia, Cuba, Russia e Polonia.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.