Gli autori Paoletti e Zambrini presentano l'atlante fotografico "Flora spontanea" a Bagnacavallo

Martedì 5 Dicembre 2017 - Bagnacavallo
Alta valle del Bidente - Foto di Agostini

Appuntamento martedì 5 dicembre alle ore 21 al Museo Civico delle Cappuccine; il libro permette il facile riconoscimento di circa 500 specie della flora montana e collinare locale

Oggi, martedì 5 dicembre alle 21, presso la sala didattica del Museo Civico delle Cappuccine, in via Vittorio Veneto 1/a, a Bagnacavallo, è in programma un nuovo incontro a cura della Società per gli Studi Naturalistici della Romagna. Sarà infatti presentato il libro "Flora spontanea dell'Appennino Tosco-Romagnolo, Atlante fotografico" assieme ai due autori, Roberto Paoletti e Antonio Zambrini.


Il volumetto, edito da La Mandragora in formato tascabile per essere portato anche in escursione, permette il facile riconoscimento di circa 500 specie della nostra flora montana e collinare.

"La pubblicazione - commentano gli organizzatori - va a coprire un’avvertita lacuna nella pubblicistica del settore: i libretti basati su foto di fiori e piante infatti sono numerosi (vuoi dedicati ai fiori più belli, a quelli più rari, alla flora alpina, ecc.), ma nessuno finora copriva espressamente la flora della nostra zona montana e collinare, pur meta di tanti escursionisti".


L'appuntamento fa parte del ciclo di incontri pubblici promossi nell'ambito delle attività dell'associazione per la diffusione della cultura naturalistica ed è dedicato agli appassionati delle osservazioni in natura. L'iniziativa ha il patrocinio del comune.

 

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.
  • QUANDO UN GEOGRAFO SEPPUR IN PENSIONE SENTE PARLARE DI ATLANTE SI SVEGLIA SE POI SI TRATTA DI NATURA RESTA SVEGLIO-Purtroppo però la mia situazione è difficile per motivi di salute ma gli amici naturalistici si dimenticano e li invito a ricordare ed a farsi sentire grazie luciano baruzzi geografo geologo ora a lugo ra--aspetto--

    05/12/2017 - luciano baruzzi



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.