Nella golena dei morti felici: al Binario di Cotignola, il film nato all’Arena delle balle di paglia

Lunedì 4 Dicembre 2017 - Cotignola
Una scena dal film

Appuntamento il 7 dicembre alle 20.30 e alle 22.15. Il docufilm ha partecipato al 35esimo Tff

Giovedì 7 dicembre il docufilm “Nella Golena dei morti felici” di Marco Morandi sarà proiettato al teatro Binario di Cotignola, viale Vassura 20. Il docufilm, ispirato dall’Arena delle balle di paglia, è stato prodotto dall’associazione Primola di Cotignola e ha partecipato al 35esimo Torino Film Festival, nella categoria Italiana.doc, selezionato insieme ad altri otto titoli tra circa 400 candidature da tutta Italia; la pellicola ha persino incuriosito la troupe del Cinematografo di Gigi Marzullo, che ha voluto in studio il regista cotignolese per la puntata del 30 novembre.

 

Sono in programma due proiezioni: alle 20.30 e alle 22.15. In entrambi i casi, oltre al film, ci sarà una chiacchierata con gli autori: il regista Marco Morandi, l'autore delle musiche Matteo Scaioli, il tecnico del suono Andrea Lepri e il supervisore al montaggio Daniele Pezzi.

 

“Nella Golena dei morti felici” narra dell'intimità di un mondo nascosto tra gli anfratti e le golene del fiume Senio. È il racconto di una piccola comunità di provincia costituita da una variopinta umanità: contadini, architetti, operai, impiegati, pensionati, studenti, giovani e bambini; tutti al lavoro, con l'arrivo dell'estate, per costruire una grande arena fatta di balle di paglia dove ospitare incontri, concerti, spettacoli e incursioni d'arte di ogni genere.

 

Il film si muove sullo sfondo dell'evento pubblico per raccontare l'universo dei personaggi al suo interno: vivaci rappresentanti di una realtà di paese in grado di creare un evento culturale che cresce su un'idea di comunità e volontariato. Un viaggio surreale nella filosofia romagnola e nella sua teatralità, in un luogo dove gli uomini si fondono con il paesaggio celebrando la propria inconsapevole commedia.

 

Marco Morandi nasce a Cotignola nel 1978. Dopo la laurea in Cinema all’Università di Bologna lavora alcuni anni come operatore video per poi specializzarsi in animazione 3D e trasferirsi a Berlino dove esplorerà il campo della videoarte, delle installazioni interattive e della produzione di videoclip musicali. Rientrato in Italia si stabilisce a Milano aggiungendo alla sua produzione anche piccoli documentari istituzionali, integrando l'attività registica con quella artistica. Ha esposto i suoi lavori in varie mostre collettive in Italia e all'estero. Attualmente vive e lavora a Milano. Per Primola ha realizzato nel 2016 il docufilm “L’Albaràz nell’isola”.

 

La serata è a ingresso libero. La prenotazione è obbligatoria, inviando una email a info@primolacotignola.it, specificando nome, numero di partecipanti e turno di proiezione scelto.





Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.