La Polizia arresta una 24enne clandestina. Espatriata ad ottobre, era tornata a Lugo

Venerdì 1 Dicembre 2017 - Lugo

La Questura di Ravenna comunica che, in seguito all’esecuzione della custodia cautelare in carcere nei confronti dei coniugi rumeni N.G. 40enne e O.P. 34enne, perché ritenuti responsabili, in concorso tra loro, dei reati di favoreggiamento e sfruttamento aggravati e continuati della prostituzione di alcune giovani donne rumene e moldave, nella giornata di ieri personale della Squadra Mobile e del Commissariato di P.S. di Lugo ha proceduto all’arresto della cittadina moldava 24enne P.E. per essersi resa responsabile della violazione della disciplina in materia di cittadini extracomunitari ed immigrazione.

Nel corso dell’attività condotta per l’esecuzione della custodia cautelare nei confronti della coppia di sfruttatori, gli investigatori hanno rintracciato, presso l’abitazione dei rumeni una giovane moldava 24enne, P.E. nei confronti della quale è emerso che la ragazza il 25 settembre scorso era stata munita dal Prefetto di Ravenna di decreto di espulsione; contestualmente è stata sottoposta all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria in attesa del rimpatrio.

Il successivo 9 ottobre, in virtù di tali provvedimenti la donna era stata imbarcata, all’aeroporto di bologna, su un volo che l’aveva ricondotta a Chisinau. Dagli approfondimenti investigativi effettuati dagli agenti, è però emerso che P.E., nel paese di origine, ha richiesto un nuovo passaporto e, una volta ottenutolo, ha fatto ritorno nello spazio Schengen attraverso la frontiera con la Romania e da lì è giunta in Italia attraversando la frontiera di Trieste a bordo di una autovettura.

Considerato che P.E. non è risultata in possesso della necessaria autorizzazione del Ministro dell’Interno, per il suo reingresso sul territorio nazionale, gli agenti l'hanno tratta in arresto. La ragazza è rimasta ristretta nelle camere di sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.