Giornata contro la violenza sulle donne: le iniziative a Lugo e nella provincia per il 25 novembre

Sabato 25 Novembre 2017 - Bassa Romagna, Lugo

Si celebra oggi, sabato 25 novembre, la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, data simbolo per far riflettere collettivamente sulla gravità del fenomeno. Tante le inziative che in città e in provincia sono state pensate per tenere alta l'attenzione su questa piaga che non accenna ad arrestarsi.  

RAVENNA

Si è aperto giovedì 23 alle 10 il percorso esperienziale "Un ponte per non cadere" alle cantine di Palazzo Rava.Si tratta di un progetto è ideato da Linea Rosa, in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Ravenna e l’aiuto dei ragazzi del Liceo Artistico “P.L. Nervi— G. Severini” di Ravenna: un “percorso esperienziale” aperto a tutta la cittadinanza, orientato a mettere in connessione emotività e vissuto, per far sì che chi attraversa il “ponte”, si avvicini, in modo sicuro e semplice, al sentire di una donna maltrattata, nel suo cammino di uscita dalla violenza. Il percorso è idoneo anche a ragazzi/e di età superiore a 15 anni, accompagnati da adulti. Il percorso esperienziale resterà fruibile dal 23 al 29 novembre. Orari di apertura: 10-12/16-19. 

Nella stessa location è stata allestita la mostra di sagome stilizzate di donna, ideate lo scorso anno nell’ambito del  progetto Ghost Women, quest’anno arricchite e decorate da artisti e studenti dell’Accademia di Belle Arti di Ravenna. L'evento è inserito in un più ampio progetto realizzato insieme a Casa delle Donne, Donne in nero, Femminile maschile plurale e UDI, dal titolo Diritto Giustizia Riparazione, incluso nella rassegna "Una società per relazioni" realizzato con il patrocinio del Comune di Ravenna e con il contributo di varie associazioni del territorio.

Nel corso della rassegna "Una città per relazioni" si svolgeranno due progetti: il primo, Microfono aperto, con le scuole e la città, “Speaker's corner” è un'esperienza che permetterà a ragazzi e ragazze di esprimersi liberamente in merito ai temi del conflitto e della diversità e confronto aperto con cittadini e cittadine, a cura di Cittattiva e cooperativa sociale Villaggio Globale; il secondo, Violenza e stereotipi nel linguaggio, vedrà ragazze e ragazzi a confronto radiofonico, riflessioni in diretta con i /le protagonisti/e del laboratorio teatrale “Il vero dei proverbi”, con la collaborazione di Ravegnana Radio, a cura di Istituto Callegari, CNAI-Ravenna, Servizio Muoviti – Cooperativa sociale Libra.

Sabato 25 novembre, il Master Formatore S.I.K.M. (Scuola Italiana Krav Maga) Antonio Cortesi, terrà una lezione gratuita di Difesa Personale. L’appuntamento è alle ore 15.30 presso la sala Bosco Baronio “Gli Orti”, in via Meucci a Ravenna. La lezione è rivolta a tutte le donne che hanno compiuto 16 anni. Per maggiori informazioni chiamare 0544 67222 o 0544 404188.

Ultimo appuntamento, giovedì 30 novembre con il convegno 'Violenza di genere. Da vittime a soggetti di storia e giustizia' (ore 9-12.30 e ore 15-18; facoltà di Giurisprudenza, via Oberdan).

 

FAENZA

Faenza partecipa al progetto dell'AiCC, Scarpette rosse in ceramica, per dire NO alla violenza sulle donne. Come noto la scarpa rossa identifica la campagna di lotta contro la violenza sulla donna ed il femminicidio, che si concretizza, ogni anno, nella giornata internazionale del 25 novembre, anniversario dell'uccisione, nel 1960, delle tre sorelle Mirabel da parte dell'allora regime dittatoriale della Repubblica Domenicana.

Sabato 25 novembre e i giorni successivi, saranno esposte nella vetrina della Pro Loco Faenza (Voltone della Molinella) quattro lavori che fanno parte del progetto, realizzati da Carla Lega, Fos Ceramiche, Ifigenia Papadopulu e Antonella Amaretti; è previsto inoltre un momento di presentazione e di riflessione sul significato di questo progetto, sabato 25 novembre alle ore 17.45, sempre alla Pro Loco, con Massimo Isola e Simona Martini di SOS Donna Faenza.

Martedì 28 novembre sarà la volta dell’ormai tradizionale cine-aperitivo in collaborazione con il Comune di Faenza. Alle 20.30 presso il cinema Sarti di Faenza (Via Scaletta 10) le volontarie di SOS DONNA offriranno un aperitivo a tutte e tutti gli intervenuti. Alle 21 verrà proiettato in sala La ragazza del mondo, un film del 2016, diretto da Marco Danieli, con Sara Serraiocco e Michele Riondino.

 

BASSA ROMAGNA

LUGO

Sabato 25 novembre alle 9 al Parco del loto di Lugo ci sarà la deposizione di un mazzo di fiori sul monumento contro i femminicidi. Seguirà alle 9.30 al Salone Estense della Rocca la presentazione di “La casa sul filo”, un progetto a sostegno delle donne vittime di violenza e dei loro figli a cura del centro antiviolenza Demetra. Sono previsti gli interventi di Paola Pula, sindaca di Conselice e referente per le Pari opportunità per l’Unione, della presidente di Demetra Maria Teresa Calabrese, delle psicologhe Anna Marcon e Bruna Porretta, delle responsabili del settore servizio sociale e sociosanitario Marisa Bianchin e Margherita Dall’Olio e della referente della Chiesa Valdese Mariapia Panzavolta. Le conclusioni sono affidate all’assessora al Welfare del Comune di Lugo Lucia Poletti.

Lunedì 27 novembre il Salone Estense della Rocca ospita alle 20.30 il dibattito pubblico “La violenza e i suoi volti: visibili ed invisibili”. All’evento interverranno l’assessora alle Pari opportunità di Lugo Anna Giulia Gallegati, la presidente dell’associazione Mondo Rosa Daniela Marinelli, la psicologa e psicoterapeuta Giada Mondini, la scrittrice di saggistica e narrativa, direttrice della collana di libri per ragazzi “La Zucca volante” Annalisa Teggi, la sociologa e mediatrice familiare e scolastica Rossana Giacomoni, gli studenti del liceo “Ricci Curbastro” di Lugo accompagnati dalla professoressa Deanna Geminiani e scrittrice Velia Ferrioli. L’iniziativa è organizzata dall’associazione Mondo Rosa con il patrocinio del Comune di Lugo.

Mercoledì 29 novembre alle 21 al teatro Rossini si terrà lo spettacolo “Spalle al muro”, a cura della scuola di teatro La Bassa, con la regia di Roberta Xella e Piero Zama. Undici ragazzi in scena con otto storie di donne vittime di violenza; l’ingresso è a offerta libera. Lo stesso spettacolo andrà in scena anche al mattino per i ragazzi delle scuole di Lugo.

 

ALFONSINE

Sabato 25 novembre, in mattinata saranno presenti in vari punti del centro del paese banchetti presieduti dalle volontarie del gruppo INconTRAdonne per l’iniziativa “Una rosa contro la violenza”; in distribuzione rose rosse e materiale informativo.

Domenica 3 dicembre alle 20.30 Palazzo Marini ospita l’incontro con la parlamentare tunisina Imen Ben Mohamed e Maria Paola Patuelli. Modera l’incontro la giornalista Carla Baroncelli. Tutti gli appuntamenti godono del patrocinio del Comune di Alfonsine.

 

BAGNACAVALLO

Sabato 25 novembre alle 20.30 l’appuntamento sarà nella sala didattica delle Cappuccine per Libera di volare, voci di solitudine e speranza, brani scelti e recitati per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne a cura di Rita Farneti e del gruppo di lettura “Il laboratorio” della biblioteca comunale Taroni.
 
Presso l’atrio del Palazzo Comunale, in piazza della Libertà, domenica 26 novembre saranno inaugurate, alle 17.30, le mostre fotografiche Per via materna di Valentina Graziani e Ciò che condivido di Christian Casadei. A seguire si terrà una performance teatrale a cura del Gruppo Playback Theatre, durante la quale le emozioni e le storie del pubblico verranno narrate e trasformate in teatro. Le mostre saranno visitabili fino al 22 dicembre dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13. Alle iniziative parteciperà l’assessore alle Pari Opportunità del Comune Ada Sangiorgi. Informazioni: www.comune.bagnacavallo.ra.it.

 

CONSELICE

Inaugurata ieri la mostra fotografica itinerante “Guardare e vedere le differenze”, realizzata a cura di Artemide e Demetra Donne in Aiuto, in collaborazione con Caffè delle ragazze, INconTRAdonne e UDI, con la partecipazione di 14 classi delle Scuole Medie di Alfonsine, Fusignano, Conselice. Un progetto nato per l’educazione alla differenza di genere, per scovare i pregiudizi, abbattere gli stereotipi e sviluppare empatia. La mostra resterà aperta fino a sabato 2 dicembre.

Sabato 25 novembre alle 10.30, si giocherà la partita "Un calcio alla violenza", al campo sportivo di via Giuseppe di Vittorio 13.Una partita di calcio contro la violenza sulle donne, giocata da una squadra di ragazzi e ragazze della Scuola Media che si scontra con un team di vecchie glorie locali. La partita sarà arbitrata da un arbitro donna e commentata dal vivo dal giornalista sportivo Enrico Spada.

Gli organizzatori metteranno a disposizione un premio che sarà destinato al fondo gite dell’Istituto Comprensivo, in caso di vittoria dei ragazzi e ad associazioni di volontariato che operano nel campo dell’aiuto alle donne, in caso di vittoria delle vecchie glorie. In caso di maltempo la partita verrà rimandata a data da destinarsi.
Organizzato dall'Associazione Caffè delle ragazze ARCI. In collaborazione con Comune di Conselice, Istituto Comprensivo di Conselice, AC Conselice, ANA Alpini Gruppo Conselice, SPI CGIL.

 

MASSA LOMBARDA 
 
Giovedì 30 novembre alle 18.30 in biblioteca ci sarà la presentazione della pubblicazione A mano libera - Donne tra prigioni e libertà, insieme alle autrici Tiziana Bartolini e Paola Ortensi (rivista Noi Donne), con la partecipazione del sindaco di Conselice Paola Pula, referente per le Pari opportunità dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna; seguirà un aperitivo per tutti i presenti.

 

CERVIA

Sabato 25 novembre alle 20.30 il Teatro Comunale di via XX settembre 125 a Cervia ospiterà lo spettacolo teatrale “Vince chi don(n)a” giocando si cambia dentro. Reading teatrale a due partite accompagnato dal trio canoro Cherry notes.

 

LE INIZIATIVE DELLA QUESTURA, NELL'AMBITO DEL PROGETTO "QUESTO NON è AMORE"

Con orario 9.00-12.00 la Questura ha organizzato le seguenti iniziative:

- a Ravenna, in piazza Benigno Zaccagnini, in occasione del mercato settimanale, sarà presente un gazebo dell’associazione Linea Rosa con la partecipazione del personale della Sezione Specializzata della Squadra Mobile e della Divisione Anticrimine della Questura;

- a Faenza, in piazza Del Popolo, sarà presente una postazione dell’Associazione S.O.S. Donna a cui parteciperà, oltre al personale dell’Associazione, anche il personale dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di Faenza;

- a Lugo, nell’area del Pavaglione, verrà allestito un gazebo dell’Associazione Demetra con la presenza di personale specializzato del Commissariato di via Emaldi e della stessa associazione. Tutte e tre le iniziative, organizzate dalla Questura, avranno il sostegno e la partecipazione della sede ravennate di Soroptimist, l’associazione mondiale di donne di elevata qualificazione professionale che, attraverso azioni concrete e con i valori etici dei diritti umani, la pace nel mondo, il volontariato, l’accettazione della diversità, l’amicizia, la trasparenza e il sistema democratico delle decisioni, promuove e progetta, in tutto il mondo, iniziative finalizzate alla valorizzazione del potenziale delle donne e all’avanzamento della condizione sociale femminile, creando altresì opportunità per la trasformazione delle condizioni di vita delle donne.

 

L'IMPEGNO DI COOP ALLEANZA 3.0

Coop Alleanza 3.0 partecipa anche quest’anno alle iniziative di sensibilizzazione con la campagna solidale “Noi ci spendiamo, e tu?”, a supporto delle realtà che sostengono le vittime di soprusi e maltrattamenti. Nelle giornate del 24, 25 e 26 novembre, in tutti i negozi di Coop Alleanza 3.0, l’1% delle vendite dei prodotti a marchio Coop (incluse le linee Fior Fiore, Vivi Verde, Solidal, BeneSì, Crescendo, Club 4-10 e Senza Glutine) sarà donato alle 42 associazioni e centri antiviolenza che operano nei territori in cui la Cooperativa è presente, per realizzare progetti di tutela e sostegno alle donne vittime di violenza.

La raccolta coinvolgerà anche Distribuzione Centro Sud con 5 negozi e 12 punti vendita di Coop Sicilia, per un totale di 438 negozi interessati. Questa stessa campagna lo scorso anno ha consentito di raccogliere oltre 93 mila euro, destinati a 41 centri anti violenza del nostro paese. Presso tutti i punti vendita della Cooperativa sarà affissa una campagna informativa.

Inoltre, in alcuni negozi Coop Alleanza 3.0, in collaborazione con le Onlus coinvolte, organizzerà eventi a tema, per dare ancora maggior visibilità all’iniziativa e raccontare ai consumatori i progetti e gli interventi che potranno essere realizzati grazie al loro contributo. L’elenco delle associazioni coinvolte nei territori in cui opera la Cooperativa è visionabile all’indirizzo all.coop/noicispendiamoetu.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.