Cinema Gulliver di Alfonsine: omaggio all'arte d'avanguardia Russa con "La corazzata Potemkin"

Mercoledì 22 Novembre 2017 - Alfonsine

In occasione del centenario della Rivoluzione d'Ottobre, il cinema Arci Gulliver, in collaborazione con Laboratorio “I 2 Luigi” e gruppo teatrale “I Calzini Spaiati”, rende omaggio alle avanguardie artistiche nella Russia dei primi decenni del XX° secolo, che seppero anticipare e interpretare lo spirito rivoluzionario dell'epoca con energia creativa, creando un linguaggio nuovo, anti-accademico, come strumento di lotta di classe, di affermazione dei valori umani universali e di riscatto sociale, e come veicolo di un pensiero di giustizia e di pace, ma che in seguito saranno spazzate via brutalmente dal nuovo regime al potere.

 

La rassegna “Revolution Art”, propone così la proiezione, giovedì 23 e il 30 novembre, del film preferito dal ragionier Ugo Fantozzi, ovvero “La Corazzata Potemkin”, opera diretta da Sergej Ejzenstejn nel 1925 che in realtà è un classico della storia del cinema da riscoprire andando al di là dei pregiudizi fantozziani (come ad esempio quello sulla durata del film, che è solamente di 68 minuti). Diventa quindi occasione ghiotta per tutti i cinefili quella di vedere sul grande schermo il film nella versione restaurata integrale, con le musiche originali, e con il finale sorprendentemente a colori, distribuita dalla Cineteca di Bologna.

 

Seguendo lo spirito stesso dell'avanguardia russa, che tendeva alla multidisciplinarietà e all'incontro delle arti, la rassegna sconfinerà dai territori del cinema per abbracciare anche grafica, illustrazione e poesia, grazie al contributo di due realtà del territorio giovani, ma già consolidate e affermate.

 

Infatti, giovedì 23 novembre, alle 21, prima della proiezione del capolavoro di Ejzenstejn, ci sarà l'inaugurazione dell'esposizione, sulle pareti della sala, delle opere realizzate dagli alunni delle classi 4B, 4C, 5A e 5B della Scuola Primaria “Rodari” di Alfonsine nel corso dei laboratori ispirati all'illustrazione e alla grafica sovietica organizzati dal Laboratorio “I 2 Luigi” in collaborazione con il Comune di Alfonsine.
Laboratori in cui sono state recuperate alcune tecniche artistiche tipiche del periodo, come il collage e i calligrammi.

 

Mentre il 30, sempre prima della proiezione, ci sarà la lettura, a cura de “I Calzini Spaiati”, della poesia di Vladimir Majakovskij “Rivoluzione”, la “poetocronaca” di una giornata rivoluzionaria vissuta in prima persona dall'autore, uno dei massimi poeti russi, che tra l'altro è stato un appassionato sostenitore del film di Ejzenstejn.

 

L'ingresso alle serate del 23 e del 30 novembre è di € 5, per informazioni chiamare il n.: 377/7081999.





Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.