Giornata contro la violenza sulle donne: le iniziative in Bassa Romagna

Martedì 21 Novembre 2017 - Bagnacavallo, Sant'Agata sul Santerno

Sono diverse le iniziative pensate dai Comuni e dalla società civile della Bassa Romagna per tenere alta l'attenzione sul tema della violenza alle donne e celebrare il 25 novembre, data scelta per l'appunto come Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. 

A Sant’Agata sul Santerno sono in programma diverse iniziative: si parte martedì 21 novembre alle 20.30 alla biblioteca comunale “Loris Ricci Garotti”, con un incontro con Teresa Calabresi dell’associazione Demetra, per la proiezione di un film sul femminicidio. A seguire, lettura di brani a tema, a cura della bibliotecaria Elisa Ancarani.

 

Venerdì 24 novembre alle 20 ci si troverà davanti al municipio, in piazza Garibaldi, per poi collocare sulla recinzione della scuola “Giovanni Pascoli”, in via Roma 12, il pannello intitolato “La donna vitruviana”, realizzato dai cittadini santagatesi. A seguire, alle 20.30 dalla scuola partirà la camminata in rosso per un percorso cittadino in cui ai partecipanti è richiesto simbolicamente un indumento o accessorio rosso; l’iniziativa avviene in simultanea in tutti i comuni della Bassa Romagna.

Le iniziative, organizzate dall’Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Sant’Agata sul Santerno in collaborazione con l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e l’associazione Demetra - Donne in aiuto, sono tutte a partecipazione libera e gratuita.

Passando poi a Bagnacavallo, l’assessorato alle Pari Opportunità del Comune promuove tre iniziative realizzate in collaborazione con le associazioni del territorio dal 24 al 26 novembre. Si inizierà venerdì 24 novembre alle 20 con la Camminata in rosso. L’iniziativa, promossa dal coordinamento degli Assessorati alle Pari Opportunità in contemporanea nei comuni dell’Unione della Bassa Romagna in collaborazione con le associazioni del territorio, partirà da piazza della Libertà per percorrere le vie del centro storico e giungere al centro culturale Le Cappuccine. Durante il percorso, si ricorderanno le donne morte nel 2017 per femminicidio. Alle 21, la sala didattica delle Cappuccine, in via Vittorio Veneto 1/a, ospiterà Sicurezza donna, serata di incontro culturale e presentazione del corso di difesa personale dedicato alle donne promosso dall'associazione sportiva Csks Hiroshi Shirai.

 

Sabato 25 novembre alle 20.30 l’appuntamento sarà nuovamente nella sala didattica delle Cappuccine per Libera di volare, voci di solitudine e speranza, brani scelti e recitati per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne a cura di Rita Farneti e del gruppo di lettura “Il laboratorio” della biblioteca comunale Taroni.

 

Infine, presso l’atrio del Palazzo Comunale, in piazza della Libertà, domenica 26 novembre saranno inaugurate, alle 17.30, le mostre fotografiche Per via materna di Valentina Graziani e Ciò che condivido di Christian Casadei. A seguire si terrà una performance teatrale a cura del Gruppo Playback Theatre, durante la quale le emozioni e le storie del pubblico verranno narrate e trasformate in teatro. Le mostre saranno visitabili fino al 22 dicembre dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13. Alle iniziative parteciperà l’assessore alle Pari Opportunità del Comune Ada Sangiorgi. Informazioni: www.comune.bagnacavallo.ra.it.

 

La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni unite nel 1999; ricorre il 25 novembre in ricordo dell’assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), dittatore della Repubblica Dominicana per oltre 30 anni. In tale occasione, governi, associazioni e istituzioni sono chiamate a organizzare attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.