Bagnara di Romagna: i romanzi di Cristiano Cavina protagonisti della rassegna letteraria “Trame”

Sabato 18 Novembre 2017 - Bagnara di Romagna
Cristiano Cavina

Domenica 19 novembre alle 17 l’autore sarà in Rocca, ingresso gratuito

Domenica 19 novembre continuano gli appuntamenti con la quinta edizione della rassegna letteraria “Trame” nella Rocca di Bagnara di Romagna. Protagonista dell’evento sarà lo scrittore Cristiano Cavina con l’incontro dal titolo “I romanzi e la sua terra: una biografia letteraria”. L’autore di Casola Valsenio ha ascoltato al bar, dagli anziani, molte delle storie che racconta oggi. L’amore per la Romagna e per le proprie origini sono la chiave di un successo letterario nazionale.

 

Cristiano Cavina è nato a Casola Valsenio ed è cresciuto nelle case popolari con la mamma e i nonni materni. Nei suoi libri si possono ritrovare molti riferimenti alla sua vita. La sua infanzia è raccontata in Alla grande e Un’ultima stagione da esordienti; la vita di nonna Cristina in Nel paese di Tolintesàc; la sua storia di figlio senza padre e di padre fuori dagli schemi nei Frutti dimenticati; il lavoro nell’immensa cava di gesso alle porte di Casola Valsenio in Scavare una buca; i suoi anni di scuola superiore in Inutile Tentare Imprigionare Sogni; in La pizza per autodidatti trasmette la sua esperienza di pizzaiolo. Il suo ultimo libro è Fratelli nella notte (Feltrinelli, 2017).

 

L’ultimo appuntamento di “Trame” è domenica 26 novembre con “Tradizioni, leggende e feste popolari di Romagna” in compagnia di Eraldo Baldini. L’autore, in veste di antropologo culturale, torna con due nuovi volumi che vanno ad arricchire la collana dedicata alle storie e tradizioni di Romagna: Fantasmi e luoghi stregati di Romagna e Sotto il segno delle corna (Il Ponte Vecchio).

 

Gli incontri iniziano alle 17 e sono a ingresso gratuito. Gli appuntamenti sono condotti da Lisa Emiliani e Federico Lusa della cooperativa Il Mosaico. Per informazioni consultare il sito www.comune.bagnaradiromagna.ra.it o contattare il numero 0545 905501.




Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.