Va nel bagno delle donne ma la scambiano per un uomo. Aggredita l'attrice lughese Silvia Calderoni

Giovedì 9 Novembre 2017 - Lugo
Silvia Calderoni

È una brutta storia, non solo antipatica. Una delle tante brutte storie di violenza che capitano oggi. È accaduta a Roma. Protagonista, l'attrice lughese Silvia Calderoni: per via del suo aspetto - volutamente, provocatoriamente androgino - è stata letteralmente scambiata per un uomo nel bagno delle donne. Per questo però l'attrice è stata aggredita in un bar di Roma. Lo ha denunciato lei stessa su Facebook: "Il locale si è trasformato in un saloon, tra urla e spintoni, fino a che non sono riuscita a spiegare che ero una ragazza." 

 

Silvia Calderoni, 36 anni, fa parte della compagnia di teatro contemporaneo riminese Motus. Il suo look è parte importante del suo essere donna, attrice, performer. In questo caso, purtroppo, stava per costarle caro. Una ragazza l'ha vista uscire dal bagno delle donne e pensando che fosse un maschio intruso ha dato l'allarme, per cui nel bar si è scatenato il putiferio.  Silvia è stata minacciata e ha rischiato di prenderle di santa ragione. Poi l'amaro sfogo su Facebook sull'aspetto fisico che l'ha penalizzata in questo caso e sull'umiliazione del dover dire di essere una donna per non rischiare di venire presa a botte.

Alla fine tanto rumore per nulla. Le scappava la pipì. Per poco non ci scappavano anche le botte. Mala tempora.

 



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.