Conselice: partono i lavori per il consolidamento sismico del municipio

Giovedì 2 Novembre 2017 - Conselice
Il municipio di Conselice

Il sindaco Paola Pula: “Progetto essenziale a garanzia di sicurezza per tutta la comunità”

Dopo l'avvio dei cantieri delle scuole elementari e l'inaugurazione della nuova scuola d'infanzia, entro il mese di novembre partiranno i lavori di restauro per il miglioramento sismico del municipio di Conselice. Il municipio, come stabilito dall'ordinanza 171/2014 del capo dipartimento della Protezione civile, è considerato di interesse strategico, in quanto adibito ad accogliere le attività di coordinamento svolte dalla Protezione civile in caso di calamità (ovvero il Coc, Centro operativo comunale). 

 

GLI INTERVENTI

 

Saranno eseguiti importanti interventi strutturali che prevedono anche l’utilizzo di materiali innovativi in campo edilizio quali le fibre aramidiche, il tutto nel rispetto dell’architettura storica, siccome l’edificio, inaugurato nel 1880, è classificato di pregio storico culturale e testimoniale ed è sottoposto alla tutela dei Beni architettonici. Nello specifico: gli interventi consistono in un importante consolidamento sismico delle strutture portanti verticali e orizzontali (volte storiche comprese) e il rifacimento dei solai non diversamente consolidabili, il conseguente rifacimento delle pavimentazioni e dei sottofondi, il ripristino di aperture sul fronte retrostante per recuperare la preesistente architettura storica che nel tempo è stata impropriamente modificata. È previsto anche il rifacimento dell’impiantistica elettrica e della rete dati, necessaria per le moderne esigenze amministrative, dell’impianto di climatizzazione degli ambienti che adotterà un sistema elettrico ad alto rendimento al posto di quello attuale con caldaia a gas; si realizzeranno nuovi servizi igienici eliminando le residue barriere architettoniche. L’intervento prevede inoltre la sostituzione di tutti gli infissi esterni, il recupero di quelli interni storici e il restauro della Sala rossa. I lavori dureranno circa 14 mesi.

 

IL PROGETTO

 

Il progetto esecutivo è stato realizzato dai tecnici del Comune con la consulenza di tecnici specialisti di vari settori da quello strutturale a quello impiantistico, ed è frutto di un complesso lavoro di bilanciamento delle esigenze espresse dalla Soprintendenza ai Beni culturali di Ravenna e quelle dell’Ufficio Sismico della Regione Emilia-Romagna.

 

LA SPESA

 

La spesa complessiva prevista per l'esecuzione dei lavori ammonta a 1.350.000 euro, di cui 1.036.000 euro finanziati dalla Regione Emilia-Romagna e 314.000 euro finanziati con fondi del Comune di Conselice, comprensivi degli oneri necessari per il trasloco e per alcune opere complementari all’intervento. La gara di appalto, che ha visto la partecipazione di sei imprese, è stata vinta dal consorzio Cear di Ravenna con un ribasso del 14,90%, unitamente all’impresa esecutrice consorziata Road House Srl di Napoli.

 

LE PAROLE DEL SINDACO

 

“Il miglioramento degli standard e della qualità della vita di tutti giorni passa innanzitutto dall'aumento di quelle garanzie di sicurezza che permeano il nostro vissuto quotidiano - ha dichiarato il Sindaco Paola Pula -. Negli ultimi anni Stato e Regioni hanno messo in campo opportunità e strumenti a cui enti e comuni virtuosi possono e devono attingere per segnare il passo, una volta per tutte, sul problema dell'arretramento (funzionale e statico) di molta parte del patrimonio immobiliare pubblico delle nostre comunità. Da subito Conselice ha deciso di attivarsi su questo percorso non più procrastinabile, realizzando e avviando nell'ultimo periodo progetti essenziali per la nostra comunità, attingendo a importanti finanziamenti nel caso del municipio e anche con risorse proprie come nei casi della messa in sicurezza della scuola dell'infanzia e dell'avvio dei cantieri delle scuole elementari, che non sono che gli ultimi esempi di una chiara strada tracciata. A questi primari interventi ora dovrà necessariamente seguire tutto l'ammodernamento e messa in sicurezza dei principali edifici pubblici, luoghi quotidianamente frequentati da centinaia di cittadini”.

 

“Con questo progetto - prosegue il sindaco - viene avviata una seconda importantissima fase, per costi e strategicità di interventi, di messa in sicurezza non solo del nostro comune patrimonio immobiliare, ma del nostro vissuto di comunità; sì perché anche così si reagisce alla precarizzazione con cui siamo abituati a fare cinicamente i conti ogni giorno. Insieme dobbiamo imparare a guardare con fiducia alla progettazione e costruzione del nostro futuro. E fare ciò, ovviamente, su basi sempre più robuste e solide”.

 

IL TRASLOCO

 

Già traslocati tutti gli uffici per consentire lo svolgimento dei lavori. Il nuovo ingresso del Comune è presso l’emeroteca, in via Garibaldi 8; da tale ingresso si potrà accedere alla biblioteca comunale (piano terra), Ufficio Lavori pubblici e Patrimonio (primo piano), Segreteria e Ufficio del sindaco (secondo piano), Ufficio assessori (terzo piano). L'Ufficio Cultura, Sport e Comunicazione ha ingresso in via Garibaldi 10. In via Garibaldi 4 si trovano i Servizi Demografici, Suap, Sue, Tributi, Ufficio Casa, Polizia municipale, Volontari del trasporto pubblico. Nei locali di piazza Foresti 33 e 34 (porticato Unicredit) si trovano l’Urp, Sportello Hera e Sportello Socio-educativo. Nella casa comunale di Lavezzola (via Bastia 261) si trovano gli uffici del presidio di Conselice della Polizia municipale e gli sportelli decentrati dell'Urp e dei Servizi Demografici (a partire dal 2018). La Galleria Arteincontro (piazza Foresti 2) sarà utilizzata quale sala matrimoni e di rappresentanza, nonché come sede delle adunanze del Consiglio comunale, delle Consulte e per concessioni come sala conferenze; vista l’indisponibilità della Sala rossa, l’Amministrazione comunale ha previsto la possibilità di utilizzare il teatro comunale come ulteriore sala matrimoni.

 

INFO

 

Recapiti e orari di apertura al pubblico di tutti gli uffici sono disponibili sul sito www.comune.conselice.ra.it

 



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.