Lavoro in Emilia-Romagna: nel 1° semestre 2017 le offerte sono cresciute del 26,7%

Lunedì 30 Ottobre 2017

Come cita una nota Ansa, nei primi sei mesi del 2017 le offerte di lavoro in Emilia-Romagna sono cresciute del 26,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo ha reso noto l'Osservatorio InfoJobs sul Mercato del Lavoro, precisando che si tratta di un valore superiore al dato medio nazionale (+16,4%) e confermando l'Emilia Romagna seconda regione più attiva in Italia alle spalle della Lombardia, raggiungendo il 15,4% del totale delle offerte nazionali. 

 

Tra le province più attive, Bologna si conferma capofila regionale con il 30,8% dell'intera offerta di lavoro in regione e con un aumento delle posizioni aperte del 33,5% rispetto al 2016. Al secondo posto Modena, con il 17,6% dell'offerta complessiva, seguita da Reggio Emilia con il 12,5% delle offerte, in crescita del 23,6%. Seguono Parma (12,1%), Forlì-Cesena (6,1%), Ravenna (5,9%), Ferrara (5,7%), Piacenza (5,0%) e Rimini (4,2%).



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.