Stazione di Lugo: interrogazione di Bagnari e Rontini su riduzione giorni di apertura biglietteria

Giovedì 26 Ottobre 2017 - Lugo
Mirco Bagnari e Manuela Rontini

I Consiglieri regionali Pd: “Punto di riferimento per centinaia di passeggeri, la sua chiusura improvvisa penalizza un territorio vasto”

“In questi giorni, nella biglietteria della stazione di Lugo è apparso un cartello che preannuncia, con pochi giorni di anticipo, la sua chiusura per quattro giorni alla settimana a partire dal prossimo 6 novembre – riportano i Consiglieri regionali Pd Mirco Bagnari (primo firmatario dell’atto) e Manuela Rontini. – Si dovrebbe passare, quindi, da cinque giorni di apertura settimanali a uno, il lunedì, dalle 6.30 alle 13.30". 

 

"Una notizia difficile da digerire – continuano i Consiglieri regionali - e che, dopo aver colto alcune indiscrezioni, si inserisce in un’azione più ampia da parte di Trenitalia. Pare infatti che vogliano chiudere anche altre biglietterie in Emilia-Romagna. Ci siamo immediatamente attivati, quindi, per depositare un documento con il quale chiediamo alla Regione di approfondire la questione e se intenda attivarsi nei confronti di Trenitalia per chiedere di sospendere e riconsiderare il piano di chiusura delle biglietterie delle stazioni ferroviarie in Emilia-Romagna trovando soluzioni alternative che tutelino maggiormente i viaggiatori”

 

Quella di Lugo è la stazione di riferimento per un ampio bacino di pendolari e vi fermano numerosi treni veloci sia al mattino sia al pomeriggio. Aprire per un solo giorno a settimana la biglietteria, che rappresenta anche un valido punto di informazioni per gli utenti, pensiamo sia un disservizio difficilmente giustificabile – stigmatizzano Bagnari e Rontini – e che penalizza un territorio ampio come quello della Bassa Romagna”.

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.
  • Cari consiglieri, se il servizio ferroviario viene soppresso anno dopo anno, vedasi la linea Faenza-Lugo-Lavezzola, purtroppo le biglietterie inizieranno a diventare superflue.

    26/10/2017 - Fabio

  • Grazie e ancora grazie.La biglietteria di Lugo e l'unica rimasta aperta sul territorio della Bassa Romagna.

    26/10/2017 - Rita

  • E' un'insopportabile indice di depauperamento del rapporto tra le società di servizi e il cittadino. Inoltre, i nostri politicanti non si sono mai occupati di quell'ampia fascia di comuni cittadini che non possiede l'auto o dell'inquinamento dell'aria, promuovendo quelle manifestazioni di auto e moto d'epoca altamente inquinanti, che l'ARPAE non monitora - chissà perchè, a si, le fanno di domenica e loro sono in vacanza). Perchè non incentivare l'uso del treno e tutti i benefici collaterali che questo genera, inclusa l'apertura della biglietteria.

    30/10/2017 - Mirco



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.