Unione: gli exibit di “Fenerazione futuro green” in tour per le scuole della Bassa Romagna

Mercoledì 11 Ottobre 2017 - Bassa Romagna

Le installazioni interattive, inaugurate con “M’illumino di meno”, arriveranno in 13 plessi scolastici

Ritorna nelle scuole della Bassa Romagna “Generazione futuro Green", l’esposizione delle installazioni interattive che educano all'energia e alla sostenibilità. Sono tre i plessi scolastici di questa nuova stagione del tour: la scuola media “Silvio Pellico” di Voltana (fino al 12 ottobre), la scuola primaria “Francesco Berti” di Bagnacavallo (dal 13 al 23 ottobre) e la scuola media “Antonio Stoppani” di Lavezzola (dal 24 al 30 ottobre). Otto sono invece i plessi del territorio che hanno già ospitato gli exibit.

 

Gli studenti saranno guidati da un educatore ambientale e dai loro insegnanti e avranno la possibilità di sperimentare il percorso didattico-interattivo sulla sostenibilità e l’energia; anche gli insegnanti potranno realizzare il percorso in autonomia.

Le 14 installazioni interattive (exibit) sono state realizzate da 48 genitori della Bassa Romagna, 39 studenti delle scuole superiori e 7 loro docenti. “Generazione Futuro green” è un progetto che nasce in seno agli obiettivi di “Futuro green 2020” ed è dedicato alle ragazze e ai ragazzi delle scuole dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna con l'obiettivo di avvicinarli ai temi della sostenibilità, del risparmio energetico, delle fonti rinnovabili e dei cambiamenti climatici attraverso un approccio didattico innovativo che permette di apprendere per scoperta e per esperienza diretta dei partecipanti.

“Generazione Futuro green è un’iniziativa corale che ha coinvolto un grandissimo numero di alunni, genitori e docenti su tematiche di primaria importanza per uno sviluppo sempre più sostenibile - hanno dichiarato i sindaci Enea Emiliani e Paola Pula, referenti per l’Unione delle Politiche educative e dell’Ambiente -. Crediamo che la scuola sia il luogo più appropriato per la promozione di politiche energetiche che guardano al futuro, e gli exibit di questo progetto sono un’occasione anche divertente per scoprire ciò che ognuno di noi può fare nella quotidianità per dare il proprio contributo”.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.