Riciclandino: i genitori della Bassa Romagna conferiscono 95mila kg di rifiuti differenziati

Mercoledì 4 Ottobre 2017 - Bassa Romagna
La consegna dell'assegno a Fusignano

Festa con gli studenti dell’Istituto Battaglia di Fusignano per la ripartenza del progetto che premia le scuole con incentivi economici e risme di carta riciclata

Ricomincia la scuola e riparte anche Riciclandino, il progetto ideato dal Comune di Ravenna e sviluppato in maniera congiunta con il Gruppo Hera, in collaborazione con i Comuni della Bassa Romagna, Cervia, Russi, ATERSIR e Legambiente, per promuovere l’utilizzo delle stazioni ecologiche da parte di studenti e famiglie.

 

Molto positivo l’andamento dell’iniziativa che nel territorio della Bassa Romagna ha visto, durante lo scorso anno scolastico, un grande impegno da parte dei genitori degli alunni che hanno conferito in stazione ecologica circa 95.000 Kg. di rifiuti differenziati. Usando una calcolatrice speciale, la “ricicolatrice” che confronta il peso dei rifiuti differenziati con il peso degli animali, i rifiuti differenziati conferiti equivale a quello di 21 orche. Grazie all’impegno delle famiglie, le scuole della Bassa Romagna si sono aggiudicate complessivamente 9.000 euro e 728 risme di carta riciclata.

 

Un simbolico assegno di 1.200 euro è stato consegnato agli alunni dell’Istituto Battaglia di Fusignano che, nel territorio della Bassa Romagna, rientra tra le scuole che hanno ottenuto i migliori risultati in termini di kg di rifiuti differenziati conferiti alla stazione ecologica: circa 19.000. La scuola ha inoltre vinto 137 risme di carta. A festeggiare la consegna dell’assegno era presente Carla Solaini la Dirigente Scolastica, Nicola Pasi Sindaco del Comune di Fusignano, Andrea Minguzzi Assessore all’Ambiente del Comune di Fusignano, Lorenza Pirazzoli Assessore all’Istruzione del Comune di Fusignano e Marco Guarnieri Responsabile Servizi Ambientali per La Bassa Romagna di Hera.

 

In aumento l’utilizzo delle stazioni ecologiche

In generale dall’inizio di questa edizione del progetto ad oggi, le stazioni ecologiche Hera del ravennate hanno registrato un incremento della quantità di rifiuti conferiti di 50.000 kg. 

 

Come si utilizza la tessera di Riciclandino

Ad ogni scuola che aderisce al progetto, viene assegnato un apposito codice a barre, riprodotto su tessere distribuite a ciascun alunno. I ragazzi che con i propri genitori si recano alle stazioni ecologiche per conferire i rifiuti, esibiscono il codice a barre identificativo dell’utente (es. il codice a barre della vecchia bolletta di igiene ambientale) assieme alla Tessera Riciclandino e usufruiscono dello sconto di € 0,15/kg per i conferimenti dei seguenti rifiuti scontabili: carta/cartone, vetro/lattine, plastica, olio minerale, olio vegetale e batterie. In più ulteriori € 4 per i conferimenti di ingombranti e RAEE voluminosi, come da regolamento ATERSIR.

 

I rifiuti differenziati scontabili e i piccoli RAEE conferiti in stazione ecologica contribuiscono a determinare le graduatorie delle scuole per la distribuzione di incentivi economici. Comunque tutti i rifiuti differenziati conferiti in stazione ecologica, fanno ottenere alle scuole risme di carta riciclata. Il concorso terminerà il 30 aprile.




Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.