Unione Bassa Romagna: domenica 1° ottobre si corre la "Staffetta della legalità"

Sabato 30 Settembre 2017 - Bagnacavallo, Conselice, Cotignola

Si parte alle 8 da Cotignola o da Bagnacavallo. L’iscrizione costa 2 euro e comprende un premio di partecipazione a base di prodotti alimentari e una maglietta dell’evento

Nella mattina di domenica 1 ottobre ci sarà la “Staffetta della legalità” dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna. Si tratta di un’inedita iniziativa nata da un’idea condivisa di Uisp Lugo-Ravenna, Comitato podistico ravennate, le reti d’impresa di Alfonsine, Bagnacavallo, Conselice, Cotignola, Fusignano, Lugo, Massa Lombarda, e le Pro Loco di Bagnara di Romagna e Sant’Agata sul Santerno, in collaborazione e con il patrocinio dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.


Sono due i percorsi previsti, entrambi con partenza alle 8
: il primo parte da Bagnacavallo (ritrovo in piazza Martiri della libertà), per poi toccare Fusignano, Alfonsine, Voltana e Conselice; il secondo parte dalla piazza di Cotignola e passa da Lugo, Bagnara di Romagna, Sant’Agata sul Santerno, Massa Lombarda e Conselice.

In entrambi i casi l’arrivo è previsto alle 11.45 davanti al Monumento della stampa clandestina di Conselice, dove sarà celebrata la giornata della legalità. All’arrivo a Conselice i partecipanti potranno pranzare grazie all’allestimento di banchetti a cura dei ristoratori locali, scegliendo tra due menù (a 5 euro o a 12,50 euro). Il pranzo è aperto a tutti.




La staffetta non è competitiva. È possibile iscriversi alla partenza o nei vari punti di cambio del percorso (ovvero in tutte le piazze attraversate dalla staffetta), oppure a Conselice in piazza Foresti a partire dalle 7. L’iscrizione costa 2 euro e comprende un premio di partecipazione a base di prodotti alimentari e una maglietta celebrativa dell’evento.

Per chi non intendesse partecipare alla staffetta, è organizzata anche una camminata (sempre non competitiva) per le zone limitrofe di Conselice, con partenza da piazza Foresti alle 9. Sempre alle 9, ci sarà inoltre una gara riservata alle categorie giovanili, in questo caso competitiva.

Come ha sottolineato il sindaco Riccardo Francone, referente per le Politiche giovanili, Cultura e Sport: “Questa nuova iniziativa unisce la voglia di trasmettere attraverso lo sport un senso identitario e di appartenenza comune al territorio dell’Unione della Bassa Romagna, all’impegno nella promozione della legalità che si esplicita da anni nelle tante campagne promosse dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna”.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.