LA POSTA DEI LETTORI / Piazza XIII Giugno a Lugo: troppe promesse mancate

Venerdì 29 Settembre 2017 - Lugo

Piazza XIII Giugno, uno dei luoghi più centrali della città, uno dei pochi parcheggi non a pagamento e senza disco orario, è pressoché impraticabile da ormai troppi anni. La piazza serve residenti, attività commerciali e servizi alla città come quelle del centro denominato I Diamanti (nome che fa quasi da ossimoro al contesto in cui si inserisce…), strutture mediche, associazioni di categoria e alcuni complessi residenziali.

 

Dall’agosto 2011, dopo appena un anno dalla fine lavori (comunicazione della Direzione Lavori del 9.07.2010), si è registrata la formazione di avvallamenti e rigonfiamenti della pavimentazione che ne hanno fortemente limitato la fruibilità e il decoro. I materiali utilizzati per la sistemazione della piazza si sono rilevati non sufficientemente inerti, cioè suscettibili agli effetti delle intemperie climatiche, così come anche dichiarato in ottobre 2012 dall’Assessore ai Lavori Pubblici.

 

Nell’arco temporale dall’inizio dei lavori (2009) alla data odierna (2017), vari amministratori della Giunta comunale hanno annunciato con molteplici rassicurazioni la risoluzione dei problemi e la restituzione della piazza alla città. Promesse non mantenute: l’area versa tuttora in uno stato, di fatto, peggiore e maggiormente carente rispetto a quello originario. Si sono infatti registrati casi di infortunio di cittadini e danneggiamenti ai veicoli che vi transitano a causa della presenza di numerosi dossi e pericolosi scostamenti tra un punto e l’altro della piazza, rendendo altresì difficoltosa la deambulazione di persone anziane e disabili.

 

Tra gli impegni assunti, se ne riporta uno in particolare (diffuso sulla stampa locale, nell’ottobre 2012, dall’Assessore ai Lavori Pubblici): “Proseguono i lavori di ripristino di piazza XIII Giugno con il chiaro obiettivo di risolvere definitivamente il problema delle deformazioni della piazza. Le indagini e analisi eseguite hanno dimostrato che non si può certo parlare di imperizia nella realizzazione delle opere, in quanto le operazioni sono state portate avanti ed eseguite correttamente. Il committente (Immobiliare Foro Boario) e la ditta che ha eseguito i lavori, dovendo farsi carico di ogni onere, hanno concordato con l’Amministrazione Comunale, oltre al rifacimento della piazza, anche la verifica contestuale dei sottoservizi… Siamo soddisfatti delle soluzioni proposte perché finalmente si restituisce, in tempi pressoché certi, la fruibilità in totale sicurezza di piazza XIII Giugno”.

 

Con la Delibera di Giunta Comunale n° 75 del 7/06/17 (pubblicata in albo pretorio in data 20/09/17), si viene a conoscenza che la ditta Foro Boario ha presentato atto di citazione al Tribunale di Ravenna contro il Comune di Lugo in relazione alla convenzione riguardante la piazza XIII Giugno, al fine di ottenere la dichiarazione di mancanza di responsabilità propria, ma specificatamente l’accertamento della responsabilità del Comune di Lugo e dei suoi uffici nella causazione dei danni. Si apprende inoltre, dalla medesima delibera, che l’Amministrazione, al fine di tutelare i propri interessi e le proprie ragioni, ha assunto la decisione di resistere e di costituirsi in giudizio, affidando a un legale esterno l’attività difensiva.

 

Il gruppo consigliare PER LA BUONA POLITICA, con l’auspicio che l’iter giudiziario in corso giunga a soluzione in tempi brevi, condividendo in pieno le esigenze di residenti, cittadini ed esercenti delle varie attività di piazza XIII Giugno e delle aree limitrofe, ha presentato interpellanza al Comune di Lugo e HA CHIESTO:

- quali sono i motivi che hanno indotto codesta Amministrazione ad attendere il 2.12.2014 per presentare diffida nei confronti del soggetto Attuatore dei lavori, dopo 3 anni e 4 mesi dal riscontro dei dissesti determinatasi nella piazza, intimando di eseguire i lavori di risistemazione;
- in relazione alla già citata convenzione urbanistica, che l’ Amministrazione Comunale valuti se il ruolo svolto negli anni dall’Area Territorio dell’Unione dei Comuni e dall’Ufficio Associato Area Infrastrutture per il Territorio del Comune di Lugo sia in linea con le responsabilità in capo agli Uffici citati e pienamente rispondente alla gestione della relativa pratica urbanistica;
- di intervenire urgentemente, a tutela della pubblica incolumità, su piazza XIII Giugno, rimuovendo le porzioni di pavimentazione divenute pericolose;
- di ripristinare integralmente la fruibilità della piazza, così come previsto dalle delibere citate nelle premesse, in totale sicurezza sia come parcheggio pubblico sia come viabilità pubblica;
- di provvedere a  installare adeguata segnaletica d’avviso per i rischi attualmente presenti;
di informare il Consiglio Comunale sul procedimento in atto e quali azioni l’attuale Giunta intende porre in atto per dare soluzione alla problematica contemperando le esigenze e i diritti conseguenti all’azione giudiziaria in corso.

Davide Aleotti, Roberto Drei, Ilva Marangoni, Silvano Verlicchi
del Gruppo Consigliare Per la Buona Politica

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.
  • Giustamente Piazza XIII Giugno dovrebbe essere stata utilizzata tutta come parcheggio auto per il centro storico. All'epoca del WWF gruppo attivo di Lugo, contestammo invano duramente la nascita dei palazzoni lungo Foro Boario. Finalmente qualcuno a distanza di tempo ci dà ragione, meglio tardi che mai! Grazie, Luciano Baruzzi ambientalista. Lugo.

    30/09/2017 - luciano baruzzi



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.