Unione: cani al guinzaglio, controlli delle guardie zoofile al parco Vatrenus di Sant’Agata

Giovedì 28 Settembre 2017 - Sant'Agata sul Santerno
Il grande parco Vatrenus a Sant'Agata sul Santerno

Al nuovo parco è possibile accedere con i cani: saranno pertanto intensificati i controlli per garantire il rispetto delle regole

Il grande parco Vatreus inaugurato la scorsa settimana a Sant’Agata sul Santerno dà la possibilità di passeggiare con il proprio cane al guinzaglio: per questo motivo, nell’area saranno intensificati nel prossimo periodo i controlli da parte del Corpo guardie zoofile e dell’ambiente. 

 

Lo scopo è quello di informare, educare e, se necessario, reprimere i comportamenti scorretti nella conduzione del proprio animale nelle aree pubbliche. In particolare, sulla necessità di usare sempre il guinzaglio e di rimuovere sempre le deiezioni del proprio cane (ogni padrone deve avere con sé il sacchetto per la raccolta delle feci e deve utilizzarlo). Si tratta di una campagna preventiva che anticipa quella in programma a novembre su tutti i comuni dell'Unione, per educare al rispetto degli spazi pubblici ed al decoro.

 

“Se i padroni si comportano bene, anche gli animali saranno ben accettati - ha ricordato il sindaco Paola Pula, referente per l’Ambiente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna -. Non in tutti i parchi è consentito l’accesso ai cani, per questo crediamo sia nell’interesse della collettività vigilare affinché si mantenga il decoro, in contrasto ad atteggiamenti di maleducazione e disinteresse per la cosa pubblica”.

 

L'Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha in essere due convenzioni con due raggruppamenti di guardie zoofile (Anpana e Corpo guardie zoofile e dell'ambiente) che hanno la possibilità di verbalizzare i trasgressori; la sanzione per il mancato rispetto delle norme comportamentali è di 50 euro.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.