L'agroalimentare in piazza a Conselice per raccogliere fondi da destinare alla ricerca nel settore

Mercoledì 20 Settembre 2017 - Conselice
La cena-talk show ha riscosso un buon successo di presenze

Raccolti in una serata oltre 2500 euro. Presentato l’opuscolo “Conselice Impresa”, che fotografa la situazione dell’economia locale

Martedì 19 settembre, in piazza Foresti a Conselice, si è svolta la cena-talk show voluta dall’Amministrazione comunale per valorizzare le proprie produzioni a partire dal settore agroalimentare, ritenuto il principale vettore di sviluppo non solo per l’economia locale, ma per tutto il territorio della Bassa Romagna. La serata è stata un successo di presenze, tanto che ha permesso di raccogliere oltre 2500 euro, fondi che concorrono a finanziare una borsa di studio presso la Facoltà di Agraria di Bologna sulla ricerca nell’agro-alimentare.

A tavola, il sindaco di Conselice Paola Pula, i consiglieri regionali Mirco Bagnari e Manuela Rontini e numerosi imprenditori e rappresentanti delle associazioni di categoria del territorio. “Fare innovazione e qualificare meglio la nostra economia locale passa attraverso un importante processo di confronto e approfondimento - ha dichiarato il sindaco Paola Pula - delle preziose esperienze che caratterizzano le Identità del nostro territorio. Da diversi mesi, l’Amministrazione Comunale ha avviato un percorso, strutturato in una serie di incontri, con le imprese locali, secondo i settori di appartenenza (agricolo, agroalimentare, manifatturiero-meccanico, terziario e servizi), e con il Tavolo dell’Economia dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna che riunisce tutte le Associazioni di rappresentanza. Le aziende incontrate hanno fornito una fotografia della nostra economia locale in fermento e con significative motivazioni di sviluppo. Sì è così inteso raccogliere queste importanti energie per favorire un maggiore confronto fra i protagonisti economici e sociali, affinché la nostra comunità sia sempre più coesa per affrontare la competizione che risulterà più sostenibile se espressione di un intero territorio”.


Il menu della cena è stato a base di prodotti a “km 0”, grazie al contributo di imprese locali quali Terremerse-Apofruit, Caseificio Boschetto Vecchio, Cab Massari, Cesac, Golfera, Surgital, Unigrà, 3C. La serata è stata animata dal gastronomo, scrittore e giornalista televisivo Edoardo Raspelli, che ha presentato ai partecipanti le aziende aderenti, con la partecipazione di esperti quali Andrea Segrè, professore ordinario Universita di Bologna, Presidente Fondazione FICO e Presidente CAAB, e di alcune testimonianze delle imprese di eccellenza locali.


La serata è stata inoltre l’occasione per presentare “Conselice Impresa”, lo speciale supplemento al notiziario comunale che sarà distribuito a tutte le famiglie conselicesi e alle imprese locali: racconta l’economia del territorio con un focus sulle principali aziende.
Lo sviluppo industriale di Conselice è dovuto a un nucleo di industrie agro-alimentari, ma anche a importanti presenze nella meccanica, due settori spesso in stretto legame tra loro. Il nucleo delle tre grandi industrie agro-alimentari ha prodotto, proprio nel periodo di crisi 2007-2015 (fonte: bilanci aziendali) un incremento dei ricavi del 91%, degli occupati del 33%, dell’export del 135,1%, delle immobilizzazioni materiali (valore degli investimenti) del 108,7%, degli utili del 152,8%.


“Oggi il nostro polo industriale è in piena salute - ha rimarcato il primo cittadino - perché ha saputo investire nei processi produttivi. Molti processi sono oggi completamente automatizzati, eppure grazie alla crescita complessiva delle aziende l’occupazione delle tre grandi industrie agro-alimentari è cresciuta. Sul piano strettamente produttivo, la sfida è quella di proseguire nel miglioramento della qualità dei processi produttivi. Al di là degli sforzi che singolarmente le imprese hanno dimostrato di sapere fare, il tema è quello di come fare del territorio di Conselice un luogo di innovazione, dove sia conveniente investire e crescere. La collaborazione tra gruppi di imprese, già forte in agricoltura, può svilupparsi anche in altre attività, su specifiche tematiche”.


L’evento è stato promosso dal Comune di Conselice e dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, Camera di commercio di Ravenna, Provincia di Ravenna, in collaborazione con Strada della Romagna e Pro loco di Conselice.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.