LA POSTA DEI LETTORI / Un deserto rosso in area verde

Giovedì 31 Agosto 2017 - Lugo

Alberi piantati e dimenticati al sole: un piccolo ecocidio. Un paesaggio che sarebbe piaciuto ad Antognoni, regista di Deserto rosso: 24 giovani alberi (carpini) appena piantati e già secchi nel piazzale Donatori di sangue dietro il PalaBanca di Romagna. Perché? 

Per due fondamentali ragioni: 1) la mancata attivazione dell’impianto di irrigazione, essenziale in un periodo di forte siccità come quest’anno, particolarmente per gli alberi appena piantati (e dimenticati…); 2) il grave danneggiamento alla corteccia operato da personale non qualificato, ma munito di decespugliatore, con effetti devastanti: l’interruzione del passaggio della linfa verso i rami più alti.

In tempo di vacche magre, mentre ci si lamenta della scarsità di risorse a disposizione dei Comuni, a Lugo si spreca denaro pubblico: chiediamo che il Comune si attivi al più presto contro la ditta che ha creato i danni poiché ci troviamo di fronte ad un piccolo ecocidio. La cosa è tanto più grave e singolare poiché avviene nella circoscrizione Lugo Est che si vanta di promuovere corsi di giardinaggio: evidentemente si curano i giardini privati ma non quelli pubblici…. Il Presidente di circoscrizione, l’Assessore competente, l’Ufficio tecnico comunale hanno qualcosa da dire? Sarebbe il caso: si sente sempre più la necessità della presenza di un agronomo in Comune.

 

Gabriele Serantoni

portavove Verdi-Lugo

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.
  • Non c'è nulla da stupirsi, gli amministratori di questi territori non hanno una educazione ambientale di base, nei paesi europei e una disciplina scolastica chiamata civilizzazione ed impartita in tutte le scuole.

    31/08/2017 - Anna

  • purtroppo caro serantoni abbiamo persone non qualificate ed incompetenti nei posti che contano. non e' cosi solo da voi anche in altre zone del comune e' cosi' pero' quando li cerchi sono in ferie e devi aspettare mesi perche ti diano una risposta.

    31/08/2017 - FRANCESCO

  • Caro "portavoce", con voi le fake news abbondano eh? Quegli alberi sono lì da 4 anni o più e probabilmente, quest'anno hanno patito un pò di più a causa del caldo eccezionale. O per voi sarebbe stato meglio che il comune avesse usato più acqua per irrigare le piante per poi sentire le accuse dei "paladini dell'ecologia" che il comune disperde le risorse idriche per irrigare un parcheggio "abbandonato"?

    01/09/2017 - Marco

  • Signor.Marco, bisogna guardare il risultato delle scelte che si fanno, tra l'altro i carpini non sono alberi da piantumare in ambienti così cementificati, ma sono più adatti a parchi o zone collinari e comunque se vengono piantumati devono avere le cure necessarie proprio perché costano a tutti.

    01/09/2017 - Anna

  • BRAVA ANNA VERAMENTE NON VI è EDUCAZIONE AMBIENTALE E VI SONO MOLTI PROVVEDIMENTI DA PRENDERE PER MIGLIORARE LA CONOSCENZA-STUPISCE CHE I VERDI CON SERANTONI PORTAVOCE SI RIFERISCANO A COSE IN FONDO SECONDARIE--MA CHE NE è DEL p.u.t,della mobilità sostenibile della cultura geologica assente ed altro-grazie luciano baruzzi geografo lugo

    02/09/2017 - luciano baruzzi



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.