Laboratorio all’aperto al Parco Tecnologico di WASP a Massa Lombarda

Venerdì 29 Luglio 2016 - Massa Lombarda

Appuntamento sabato alle 15 in via della Cooperazione con "Gli orti di Shamballa": orti verticali a basso impatto e alta resa

A Shamballa, il Parco Tecnologico sperimentale di WASP, procede la stampa in 3D della prima casa in terra e paglia con la BigDelta. Contemporaneamente, WASP ha dato il via ai laboratori all’aperto che si tengono nei fine settimana. Sabato 30 luglio l’appuntamento sarà sul tema “Gli orti di Shamballa”.

 

Il progetto di città ideale prevede infatti la dotazione di sistemi di coltivazione verticale a basso impatto e alta resa.

Sabato, Silvia Pattuelli, titolare del Podere Casetta (Progetto Biologico) di Sant’Agata sul Santerno, illustrerà un progetto di orti in città che può essere applicato a Shamballa. Segue i principi della Permacultura, una sorta di ecologia applicata, un processo integrato di progettazione che dà come risultato un ambiente sostenibile, equilibrato ed estetico in cui l’entropia tenda allo zero, non ad alto utilizzo di energia, ma ad alto utilizzo di informazioni.

Con Silvia Pattuelli parleremo delle coltivazioni che possono essere avviate nella città di Shamballa e in particolare ci soffermeremo sullo zafferano. Pianta originaria dell’Asia Minore, lo zafferano fu introdotto in Italia da un monaco nel quattordicesimo secolo. Negli ultimi anni in Emilia Romagna si stanno moltiplicando piccole coltivazioni di zafferano, soprattutto come attività integrativa per agriturismi e aziende agricole.

Il laboratorio all’aperto “Gli orti di Shamballa” si terrà sabato 30 luglio con inizio alle ore 15 e l’appuntamento è al Parco Tecnologico di WASP in via della Cooperazione a Massa Lombarda (Ravenna). L’invito come sempre è rivolto a tutti.

Segui qui l’evoluzione del progetto: http://www.wasproject.it/w/shamballa-il-parco-tecnologico/

 

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.
  • "procede la stampa in 3D della prima casa in terra e paglia con la BigDelta". Ha cominciato la stampa due settimane fa e non ha ancora finito?! Mi sa che e' una montagna che partorisce il topolino. Queste case gli africani le fanno a mano in pochi giorni e senza metter su tutto questo ambaradan.

    29/07/2016 - DON QUIXOTE



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.